Il modulo Scrum di ZenProject

Il Modulo SCRUM di ZenProject

 

Si tratta del nuovo modulo di gestione dei progetti basato su SCRUMil framework per sviluppare, rilasciare, e mantenere prodotti/progetti complessi tramite una metodologia adattiva, iterativa, veloce , flessibile ed efficace. Scrum è una delle metodologie Agile più popolari e diffuse.  Ogni declinazione della filosofia “Agile” nasce dal manifesto di base, chiamato Manifesto Agile:

Gli individui e le interazioni più che i processi e gli strumenti.

Il software funzionante più che la documentazione esaustiva.

La collaborazione col cliente più che la negoziazione dei contratti.

Rispondere al cambiamento più che seguire un piano.

Ovvero, fermo restando il valore delle voci a destra,

consideriamo più importanti le voci a sinistra.

Partendo da questo manifesto, all’interno della soluzione ZenProject, è stato messo a punto un modulo di gestione dei progetti in modalità Scrum. Lo scopo è quello di offrire agli utenti di ZenProject una gestione ancora più flessibile dei progetti: dando loro la possibilità di scegliere se gestire lo sviluppo di una commessa / progetto usando il metodo standard o se avvalersi del framework Scrum.

ZenProject come soluzione di Project Management è riuscito a trarre il meglio di due metodologie: la pianificazione SCRUM e la pianificazione temporale delle attività (GANTT) che consentono una gestione ottimale di progetti e commesse.

Di cosa si tratta?

Destinato originariamente al settore IT, il framework Scrum  è diventato negli ultimi tempi un approccio conosciuto e usato in molti altri settori: finance, healthcare, automotive, costruzioni.

Esso si basa sulla divisione del progetto in più cicli, chiamati Sprint e sulla ripartizione di compiti distribuiti sulla base di 3 ruoli: Product Owner, Scrum Master e Team di Sviluppo.

Ogni Sprint è una parte ben delimitata del progetto complessivo, deve consentire di ottenere un avanzamento del progetto e di effettuare una dimostrazione al cliente finale per verificarne la soddisfazione. Si tratta di approccio incrementale che ottimizza, passaggio dopo passaggio (e sprint dopo sprint), la prevedibilità ed il controllo del rischio.

I Ruoli

Product Owner: definisce il lavoro da svolgere e l’ordine con cui viene completato. Studia i requisiti di mercato, raccoglie i pareri di clienti, management e chiunque abbia un interesse nel prodotto (stakeholder), e stabilisce le priorità di sviluppo per lo Scrum Team.

Scrum Master: è il responsabile del processo. Conoscitore esperto della metodologia Scrum, sa come applicarla e si assicura che il Team si attenga alle regole affinché il progetto abbia successo.

Team di Sviluppo: è la squadra di lavoro, composta da 3 a 9 persone, che concretamente porta a termine gli Sprint .

Product Owner, Scrum Master e Team di Sviluppo messi insieme costituiscono lo Scrum Team.

Gli Artefatti

Altra componente essenziale della metodologia Scrum sono gli artefatti, ovvero il modo in cui Scrum sintetizza e visualizza il lavoro e il valore suddividendoli in:

Product Backlog: l’elenco di tutti, le caratteristiche, le funzioni, i requisiti, le migliorie e le modifiche, da apportare continuamente e dinamicamente al prodotto nelle future versioni. Il product backlog contiene le stime approssimative sia del valore di business, che dello sforzo necessario a svilupparle; e questi ultimi valori sono spesso espressi mediante story point.

Sprint backlog:  la lista del lavoro che il team di sviluppo deve effettuare nel corso dello sprint .

Incremento: è l’incremento prodotto che viene generato ad ogni Sprint, la somma di tutti gli elementi del Product Backlog completati durante uno Sprint e gli Sprint precedenti.

Gli artefatti servono a rendere efficiente e performante lo Scrum Team in quanto:
1.permettono di stabilire le priorità lavorative in base al valore e all’importanza dei compiti da svolgere

2.fanno si che i membri dei team interagiscano reciprocamente e generino il massimo valore.

La soluzione ZenProject è dotata al suo interno anche di un modulo di gestione dei progetti con metodologia Scrum; si tratta, più nel dettaglio, di un insieme di funzionalità che ti consentiranno di elaborare e gestire:

IL PRODUCT BACKLOG

Dalla sezione Scrum di ZenProject vengono scelte/selezionate le commesse che si vogliono gestire con Scrum (facendo riferimento ai task delle singole commesse), su cui vengono definite le proprietà caratteristiche del framework Scrum:

– Business value

– Story point

– Importanza

– Stato

IL TEAM E LE RISORSE

Selezionandoli dagli utenti di ZenProject in cui si distinguono i seguenti ruoli:

– Product Owner

– Scrum Master

– Team members

LO SPRINT

In cui vengono mostrati tutti i task assegnati ai vari membri del Team, che transitano dallo stato “Da fare” allo stato “Fatto”. All’interno dello Sprint viene condotta da ZenProject un’analisi della “Capacity” del team al fine di monitorare la “Velocity” nel corso degli Sprint. 

BURNDOWN CHART

ZenProject mette a disposizione degli utenti anche il Burndown Chart : il grafico che evidenzia l’andamento dello Sprint permettendo di monitorare la velocity del team, grazie ad una interpretazione grafica della relazione che intercorre tra l’andamento ideale del lavoro svolto e quello reale in termini di task completati.

Ricorda: un team focalizzato su un traguardo condiviso e raggiungibile in poco tempo è più motivato e produttivo.

Sei interessato alla Suite ZenShare?

Contattaci e riceverai direttamente da un nostro consulente tutte le informazioni necessarie per scegliere la soluzione più adatta alle esigenze della tua azienda.

Contattaci